What to do in Siena? News.
  • Italian flag American flag

    WINE AND SIENA: i Capolavori del Gusto

    Torna a Siena l'evento enogastronomico più atteso dell'anno. Nel Weekend del 27, 28, 29 e 30 gennaio nell'affascinante cornice dell'Antico Spedale del Santa Maria della Scala di Siena, andrà in scena il meglio della produzione Food and Drink internazionale. Un viaggio alla scoperta di sapori, storia, e tradizioni da assaggiare e assaporare guidati dai numerosi esperti sommelier e produttori che prenderanno parte all'evento. Ci saranno circa 600 etichette di vini selezionati da The Wine Hunter. Un vero e proprio "Percorso del Gusto" che coinvolgerà oltre ai vini anche ben 60 prodotti tra cioccolati, formaggi, olio, carni e salumi, birra, salumi, pasta, riso, cereali, grappe e liquori, birra e non solo dalla Campania all’Alto Adige passando da Toscana, Marche, Abruzzo. L’evento, voluto dal Patron di Merano WineFestival Helmuth Köcher  immerge produttori e visitatori in un'atmosfera magica delle ampie sale affrescate del Pellegrinaio del Santa Maria della Scala, uno degli ospedali più antichi d'Europa sorto nel 1320 per dare ricovero ai Pellegrini che percorrevano la via Francigena. Degustazione con...vista? certamente! il Santa Maria della Scala gode di una splendida vista sul Duomo di Siena. Ma non sarà solo questa la location dell'evento. Si tratta di una selezione di Palazzi storici fra cui il Palazzo Comunale e il Grand Hotel Continental Siena – Starhotels Collezione. Il programma completo lo trovi qui https://wineandsiena.com/programma/ed è ricco di sorprese. Si inizia venerdì 27 gennaio 2023, taglio del nastro alle 18 a Palazzo Comunale. E poi alle 20 torna la Small Plates Dinner al Santa Maria Della Scala – Palazzo Squarcialupi. Con i percorsi sensoriali si parte alle 11 di sabato 28 gennaio al Santa Maria della Scala dove si andrà avanti fino alle 18 con la degustazione di prodotti enogastronomici degli espositori Wine, Food & Spirits, Extrawine, i Consorzi. Anche domenica 29 gennaio, stand aperti dalle 11 fino alle 18. La conclusione del WineandSiena nella giornata di lunedì 30 gennaio dedicata agli operatori del settore e alla stampa, occasione unica per degustare e scoprire nuovi prodotti e conoscere le aziende.  Ad arricchire il programma del #wineandsiena2023 la possibilità di visitare gratuitamente nei giorni 28 e 30 gennaio sia l'Archivio di Stato di Siena e il Museo delle Biccherne che il Palazzo Sansedoni in Piazza del Campo proprietà del Monte dei Paschi di Siena.E' possibile prenotare inviando una mail a cinzia.cardinali@cultura.gov.it oppure chiamando +39 0577 24714 Wine and Siena e i capolavori del gusto vi aspettano a Siena dal 27 al 30 gennaio, per prenotare i biglietti clicca su questo link https://meranowinefestival.midaticket.it/acquista/?id_evento=663&nome_evento=Wine%26Siena+2023&Siena+2023=      

  • Italian flag American flag

    NATALE A SIENA

    Natale con i tuoi...ma il resto delle feste perchè non regalarci un weekend all'insegna del divertimento, ma anche della cultura e del buon cibo? Siena durante le feste natalizie ha molto da offrire.La città medievale per eccellenza, che affascina per il suo rigore e la sua semplicità, a Natale risplende di mille lucine. Passeggiando per le vie del centro si assapora l'atmosfera natalizia in ogni angolo, con i mercatini di prodotti artigianali, le caldarroste, le vetrine delle pasticcerie con i tipici dolci senesi come il panforte e i ricciarelli.E la famosa Piazza del Campo? quest'anno offre uno spettacolo di Videomapping sul Palazzo Pubblico dedicato al ciclo di affreschi del Lorenzetti. Verranno fatte le proiezioni dalle ore 18 ogni 10 minuti fino alle ore 23.   Inoltre un tocco di colore e luci verrà dato dalle moderne istallazioni artistiche di Marco Lodola - mostra itinerante in vari spazi del centro storico.Il trenino elettrico sarà un comodo mezzo per sposarsi e visitare varie zone della città. Durante tutte le feste sarà possibile visitare la città accompagnati dalle guide turistiche di Siena. Insieme a loro potrete scoprire le nostre tradizioni e la storia della cittàTrovate il programma completo delle visite qui https://www.guidesiena.it/tour-del-meseSe siete amanti dell'arte, fino all'8 gennaio potrete ammirare:- Mostra Arte Senese. Dal Tardo Medioevo al Novecento nelle Collezioni del Monte dei Paschi di Sienanel complesso museale del Santa Maria della Scala- Ciclo di Affreschi del Buon Governo "Guardami negli occhi" dove sarà possibile visitare il cantiere di restauro e salendo sulle impalcature, vedere da vicino l'opera. E' necessaria la prenotazione.Per gli amanti della Musica Siena offre una serie di concerti che si svolgeranno nei teatri del centro storico e presso l'Accademia Chigiana. Trovate tutte le informazioni qui https://www.sienacomunica.it/spettacoli-siena-comunica-on-line/ E per Capodanno?Per la notte più lunga dell'anno Siena non ci deluderà. Musica, musica e ancora musica in tutte le piazze con generi diversi per tutti i gusti. Nella piazza vari DJ set si alterneranno per farci ballare con la Silent Night.I ristoranti di Siena offrono menù alla carta e qualcuno anche il classico cenone.Il nostro consiglio è di organizzarvi in tempo in modo da poter scegliere se fare il brindisi al ristorante oppure in piazza del Campo!Non ci resta che augurarvi delle Buone Feste e se volete venire a trovarci visitate il nostro sito https://www.hotelsienaborgogrondaie.com per trovare le migliori offerte.      

  • Italian flag American flag

    LE TERME NATURALI VICINO A SIENA

    Da sempre la zona intorno a Siena è conosciuta per le sue acque termali. A pochi km dalla città si trovano, infatti, diversi stabilimenti attrezzati con piscine e centri benessere.  Ottimi per chi cerca tutte le comodità, ma spesso molto affollati e caotici. Per provare l'esperienza diversa, all'insegna del totale relax a contatto con la natura, ti consigliamo di seguirci in questo viaggio alla ricerca delle Terme Naturali che si trovano lungo i fiumi. Ce ne sono diversi vicino Siena, ma quello che noi preferiamo si trova a Bagni San Filippo. E' un piccolo paese nel sud della Toscana, tra la Val d’Orcia e il Monte Amiata, ed è raggiungibile da Siena in poco più di un’ora, passando per la Cassia, strada antica dove le Crete Senesi sono le padrone indiscusse del panorama. Il piccolo borgo di Bagni San Filippo conta meno di 100 abitanti e grazie alla sua particolare collocazione geografica è stato possibile che il luogo mantenesse un aspetto naturale e selvaggio. Fin dall’antichità è conosciuto per le sue calde acque termali, che hanno formato un paesaggio magico di bianche formazioni calcaree, cascatelle e piccole vasche calde dove è possibile fare il bagno, nel mezzo del verde bosco rigoglioso. In una delle vasche presenti all’interno del parco si può ammirare una Balena Bianca, ma non quella che pensate! La Cascata, così chiamata per la somiglianza con la bocca di una balena, è la formazione calcarea più suggestiva del Fosso Bianco. Qui scorrono le acque più calde che sgorgano a 48° dalla sorgente poco distante, garantendo una temperatura talmente alta da permettere di fare il bagno anche fuori stagione. La quantità e il percorso dell'acqua che scende dalla cascata viene cambiato abbastanza frequentemente, trasformando in poco tempo lo scenario con nuove forme e colori; infatti soprattutto nel periodo invernale le acque termali si mischiano a quelle piovane ricche di materiale organico o minerale che depositandosi insieme ai calcari crea sfumature di colore sul verde o marrone rossiccio. Sul fondo delle vasche si depositano i preziosi fanghi termali che solitamente sono usati per il trattamento della pelle, del viso e del corpo. L'accesso a tutta l'area del Fosso Bianco è gratuito. L'area è piuttosto estesa e si possono incontrare già le prime vasche lungo la strada, che risalendo il torrente sono caratterizzate da acque trasparenti molto calde, ma in scarsa quantità da mantenere le vasche tiepide. Proseguendo invece per la strada principale e poi lungo il sentiero che costeggia il fiumiciattolo si giunge alla Cascata della Balena. Scendendo ancora a valle si giunge in prossimità dello stabilimento termale dove le abbondanti acque della piscina sono rilasciate nel Fosso Bianco, aumentandone la temperatura. Le Terme Naturali di Bagni San Filippo sono aperte tutto l'anno, ma noi consigliamo di andarci in  primavera o in autunno dove la temperatura esterna più mite si sposa bene con il calore delle acque. Inoltre nel periodo estivo, a causa della carenza di acqua, le pozze termali sono molto ridotte e rischiano di essere troppo affollate.Per una giornata alle Terme Naturali serve un bello spirito di avventura! Noi del Borgo Grondaie possiamo aiutarti, oltre che con le informazioni per raggiungerle,  organizzando il Pranzo Pic-nic per farti godere al massimo la tua giornata di relax. Lo puoi prenotare direttamente sul nostro sito www.hotelsienaborgogrondaie.com oppure il giorno prima direttamente alla reception.Una giornata di relax alle Terme Naturali vicino a Siena? Sì, ne vale proprio la pena! Segui il Borgo Grondaie per tanti altri consigli. A presto Borgo Grondaie Staff

  • Italian flag American flag

    IL MERCATO DEL CAMPO A SIENA

    A Siena si inizia a festeggiare il Natale in anticipo! Sabato 3 e Domenica 4 Dicembre dalle 8 alle 20 la Piazza del Campo di Siena ospita il Mercato del Campo, un evento unico che unisce storia e tradizione immersi in un'atmosfera tutta natalizia. Perchè si chiama Mercato del Campo?Perchè viene fatto nella splendida Piazza del Campo ed è esattamente come il mercato settimanale a cui partecipavano i cittadini della Repubblica di Siena del XIV sec., ma anche i viandanti e i pellegrini che transitavano sulla via Francigena. Non ci saranno personaggi in costume, ma tanti banchetti dove poter degustare e acquistare prodotti locali di alta qualità. Dai vini del Chianti e della Val d'Orcia, all'olio nuovo delle nostre colline, ai formaggi (famoso è il Pecorino di Pienza) ai salumi di Cinta e per finire i dolci natalizi.Li avete mai assaggiati? Beh questa potrebbe essere davvero un'ottima occasione. Siena ha una lunga tradizione di dolci antichi tutti fatti secondo le antiche ricette medievali, dal Panforte ai Ricciarelli, al Panpepato e ai più conosciuti Cantucci.   Non mancheranno le bancarelle con oggetti di artigianato di grande pregio. Dai gioielli realizzati a mano, alle palline decorate con i colori delle contrade, alle ceramiche senesi e agli oggetti in pelletteria. Tante idee per i vostri regali e sicuramente unici e originali! Ad animare il Mercato del Campo ci saranno spettacoli di fuoco che all'imbrunire renderanno ancora più affascinante l'atmosfera, giocolieri e trampolieri. Nel sito del  Mercato del Campo troverete tutto il programma completo delle due giornate. Il nostro consiglio: il Sabato dalle 11 alle 18 sarà aperto anche l'Archivio di Stato e sarà possibile vedere una collezione unica nel suo genere: LE BICCHERNESi tratta dei libri contabili della Siena del XIV secolo. Assolutamente da non perdere! Se siete curiosi di conoscere di più sulle biccherne, leggete il nostro articolo del blog a questo link:https://hotelsienaborgogrondaie.com/scoprire-la-storia-di-siena-le-biccherne-25.html Questa è davvero una chicca che potrebbe, da sola, valere la pena di venire il prossimo weekend a Siena. Vi aspettiamo....

  • Italian flag American flag

    A Siena con i bambini: Parco delle Sculture del Chianti

    A pochi KM da Siena, immerso in un bosco di lecci e querce, si trova il Parco delle Sculture del Chianti.Un luogo magico da scoprire sia con gli occhi di un bambino che con la passione per l'arte dell'adulto. Un'idea per trascorrere un pomeriggio di relax che accontenti tutta la famiglia. Noi ci siamo stati e ne siamo rimasti assolutamente entusiasti. Come raggiungere il Parco delle Sculture del Chianti?Dal Borgo Grondaie dista soltanto  13  km. Si percorre la strada 408 in direzione di Ponte a Bozzone, dopo di che si gira a sinistra e si prosegue seguendo indicazioni per Pievasciata. Lungo la strada potranno essere ammirate alcune gigantesche opere contemporanee perfettamente inserite nella natura circostante.  Orario d’aperturaaperto tutti i giorni dell'anno, domeniche e festivi compresi, dalle 10 alle 16. Ultimo ingresso alle ore 15.30. NON è necessaria la prenotazione. Biglietti: € 10 adulti, € 5 ragazzi fino ai 16 anni Quello che ci ha maggiormente colpito è la perfetta integrazione fra ARTE e NATURA. Sembra quasi che le opere siano sempre state parte del bosco, che l'uomo abbia lasciato solo una goccia di colore, quando in realtà alcune opere di artisti contemporanei ci hanno davvero sorpreso per la loro imponente grandezza. I bambini potranno godere degli ampi spazi, correre in libertà fra le grandi opere e viverle toccando e ascoltando i suoni e i colori della natura. Un museo che mette in movimento tutti i sensi, che ti avvicina all'arte anche se non è la tua passione, che ti fa tornare bambino fra i bambini. Quando è il periodo migliore per visitarlo?In inverno sicuramente nelle belle giornate di sole, si può godere del parco con meno visitatori e più tranquillità. In estate potrebbe essere un ottimo momento di fuga dal caldo torrido. Per me resta l'autunno la stagione più bella, dove i colori della natura si uniscono ancora di più ai vetri colorati delle opere in mostra. All'ingresso del Parco delle Sculture si trova anche un Anfiteatro che nei mesi di luglio ed agosto ospita concerti di musica classica, jazz, opera, tango ed altri generi musicali .Gli spettacoli si svolgono tutti i martedì sera con inizio alle ore 19.00; orario in cui il sole scompare dietro le quinte del palcoscenico e la luce soffusa del tramonto crea un’atmosfera magica e un'atmosfera molto suggestiva. Le nostre dritte: - Se c'e' tempo per una sosta e per assaggiare un ottimo Chianti ci sono delle aziende vicine come per esempio Tenuta la Cappellina e Tolaini entrambe sulla strada SP9 in direzione Pievasciata. - Se vi viene fame, consigliamo anche una sosta nella mitica Taverna di Vagliagli poco distante dal Parco (seguite indicazioni per Vagliagli), cucina tipica e ottima fiorentina. Programma garantito e testato da noi del @borgo_grondaie Segui i nostri consigli se vieni a Siena!

  • Italian flag American flag

    TREKKING URBANO A SIENA

    Il 31 Ottobre è la giornata mondiale del Trekking Urbano e sempre più città nella nostra bella Italia hanno aderito permettendo così di divulgare un modo semplice e divertente di visitare i centri storici. Sì perchè la cosa più bella del Trekking Urbano è che possono farlo tutti senza limite di età e gli itinerari proposti sono sempre "a tema" e fuori dalle rotte turistiche. Questo perchè possono coinvolgere sia turisti che abitanti del posto in un'esperienza sempre nuova e divertente. Hai mai provato il Trekking Urbano? Se non lo conoscevi prima, spero che dopo averci letto sarai anche tu incuriosito dal provarlo.Il Trekking Urbano nasce come forma di camminata dolce da praticare in qualsiasi stagione e a tutte le età. Ideale sia da fare da soli, ma più divertente se in gruppo seguendo gli itinerari suggeriti dagli esperti per visitare le città fuori dalle rotte turistiche e privilegiando parchi, giardini e nel caso della nostra Siena la parte delle antiche mura e delle fonti. Ogni anno nella giornata mondiale vengono suggeriti alcuni itinerari curiosi e insoliti. Quest'anno a Siena viene proposto un percorso legato alla "SANA FOLLIA"di alcuni dei personaggi della città che hanno fatto la sua storia. Percorso di 3 Km difficoltà: mediatempo: 2 ore circapartenza: da Piazza del Campo - ogni 20 minuti dalle 10,40 alle 16 (inclusa pausa pranzo) e mini tour per bambini disponibiliCosto: gratuito Un percorso divertente fra i vicoli della città animato dagli aneddoti e stranezze di grandi artisti come Dante, il Sodoma e lo scrittore Cecco Angiolieri. Per finire anche una passeggiata fino al vecchio Manicomio San Niccolo' perchè non scordiamoci che il tema è la follia dell'uomo...anche se in questi personaggi si è trasformata in Genio! Vi aspettiamo a Siena il 31/10 al Trekking Urbano Day!  

  • Italian flag American flag

    San Galgano e la Spada nella Roccia

    LA STORIA CHE INCONTRA LA LEGGENDA È inutile girarci intorno, la Toscana è un gioiellino italiano su tutti i fronti, praticamente non le manca nulla: trovi la storia, così come l’arte, la gastronomia, il mare e la montagna. il suo fascino attrae turisti provenienti da tutto il mondo e chi la vede per la prima volta se ne innamora perdutamente. Oggi vogliamo portarvi in un luogo dove la storia e la leggenda si incontrano...un luogo magico che resta ancora fuori dalle classiche rotte turistiche. Non serve andare molto lontano per avere la sensazione di trovarsi catapultati nella leggenda di Excalibur e di Re Artù. A soli 30 chilometri da Siena nel comune di Chiusdino nella Val di Merse, si trova la meravigliosa Abbazia di San Galgano, un grandiosa abbazia cistercense in stile gotico risalente al XIII secolo. A pochi passi dall’abbazia, si trova la Rotonda di Montesiepi dove ancora oggi è conservata la famosa Spada nella Roccia. Secondo la leggenda, il cavaliere Galgano Guidotti, vi trafisse la spada in segno del suo pentimento per aver condotto una vita nobile, fatta di tentazioni, piaceri e divertimenti sfrenati. Infatti, San Galgano, sin da fanciullo era destinato alla figura di un cavaliere di guerra. Ma qualcosa di divino lo fece convertire ad una vita di preghiere e meditazione. La storia narra di ben due apparizioni in sogno dell’Arcangelo San Michele che lo condusse a ritirarsi da eremita proprio sull’Eremo di Montesiepi nel 1181, dove ci rimase fino alla morte. Al contrario di come si possa pensare l’Abbazia fu costruita molto dopo la Cappella, esattamente nel 1218 per volontà del Vescovo Ildebrando Pannocchieschi, che a sua volta incaricò i monaci di costruire un vero e proprio monastero dedicato al santo. Dopo un periodo di fioritura per l’Abbazia ne segue uno di forte crisi che costringe i monaci ad abbandonare il posto mandandolo in decadenza. A partire dal 1503 il monastero venne affidato agli abati commendatari che fecero rimuovere completamente il tetto di piombo per venderlo. Nel 1786 un fulmine colpì il campanile, distruggendolo. Ad oggi sono stati fatti vari restauri alla struttura per beneficiare l’entrata dei visitatori. Dunque se soggiornate al nostro Borgo Grondaie o siete nei paraggi, non perdete assolutamente l’occasione di raggiungere questo incantevole luogo. Ricordiamo infine che l’entrata è a pagamento, il prezzo del ticket è di 4 euro. Ridotto per i giovani tra i 6 e 18, per gli over 65, per i gruppi di almeno 20 persone, le famiglie con almeno 4 persone e gli studenti universitari. I bambini con meno di 6 anni entrano gratis.   L'ingresso alla Rotonda di Montesiepi per vedere la Spada nella Roccia è invece gratuito. Si possono acquistare i prodotti biologici dell'Azienda Agricola di San Galgano nel piccolo negozio all'ingresso della cappella.     

  • Italian flag American flag

    A SIENA TORNA IL SIPA - SIENA PHOTOGRAPHY AWARDS

     Il Siena Photography Awards, denominato SIPA CONTEST, è un concorso di fotografia che viene organizzato ogni anno e a cui partecipano molti tra i migliori fotografi professionisti oltre agli appassionati di fotografia da tutto il mondo. Quest'anno è in mostra a Siena dal 24 ottobre al 29 novembre. Un evento assolutamente da non perdere! Uno dei concorsi fotografici più rinomati al mondo con una selezione tra 48.000 immagini provenienti da ben 161 paesi. Anche se è alla sua settima edizione, il SIPA Contest è diventato un festival dove si riuniscono fotografi professionisti esperti e dilettanti per condividere la loro passione per quest'arte. MA CHI SONO I VERI PROTAGONISTI DEL SIENA PHOTOGRAPHY AWARDS? Fotografi: professionisti, dilettanti e studenti provenienti da 161 paesi. Sono gli artisti in grado di catturare l'attimo, il momento unico e irripetibile che renderà unica la loro foto. I temi scelti per il concorso sono stati diversi e hanno lasciato ampio spazio anche alle moderne sperimentazioni con soggetti inusuali. Anche quest'anno la selezione è affidata ad una giuria di fotografi professionisti e purtroppo, a causa dell'emergenza COVID, in questa edizione non ci sarà una cerimonia finale per premiare i vincitori di ogni categoria. La sicurezza dei visitatori è il tema più importante, per questo motivo la mostra sarà diffusa in diverse location interne ed esterne:   La mostra principale si trova nell'Ex Distilleria Lo Stellino– Via Fiorentina 95 Le altre locations si trovano: Giardini In via del Romitorio – vicino all'Arco di Fontegiusta La Fortezza Medicea Il Museo di Scienze Naturali Il Chiostro della Basilica di San Domenico La Tinaia centro culturale – a Sovicille (12 Km da Siena) All'interno della mostra c'è anche una mostra lungo la via del centro di Siena. Si tratta di un vero e proprio viaggio dedicato alle città urbane durante l'isolamento per l'emergenza Covid19. I ritratti indossano un QRcode come mascherina per coprire la bocca e se inquadrate il QRcode con il vostro smartphone vedrete le foto esclusive degli artisti fatte durante i giorni del lockdown nelle città di tutto il mondo. Un viaggio unico e suggestivo, visto con gli occhi dei fotografi che hanno partecipato al SIPA2020 LA MOSTRA SIENA PHOTOGRAPHY AWARDS RESTERA' APERTA AL PUBBLICO DAL 24 OTTOBRE AL 29 NOVEMBRE 2020 ORARI DI APERTURA:Venerdì: 15:00 pm-19:00 Sabato e Domenica: 10:00 -19:00 Festivi: 10:00 -19:00  Ingressi: Biglietto cumulativo per vedere tutte le mostre nelle diverse location: € 12,00 a persona per over 65 : € 8,00per studenti: € 5,00 ingresso gratuito per i bambini fino a 10 anni se accompagnati dai genitori Puoi acquistare i tuoi biglietti anche onlinehttps://app-festival.sienawards.com/tickets   Borgo Grondaie si trova a soli 2 km dal centro di Siena e a soli 3 km dall'Ex distilleria lo Stellino. Non è necessaria l'auto per raggiungere la maggior parte delle location della mostra perché si può arrivare anche a piedi! Vi aspettiamo!!